Fact sheet

Terremoto in Italia, 2016 Un riepilogo d’impatto

Il 24 agosto 2016, un terremoto di magnitudo 6,2 ha colpito gli Appennini nel centro Italia devastando le cittadine di Amatrice, Accumoli e Pescara del Tronto. Il 26 ottobre, due scosse di assestamento di magnitudo 5,5 e 6,1 hanno colpito Visso, a nord di Amatrice. Il 30 ottobre, una scossa di magnitudo 6,6 ha colpito Norcia, un comune fra Amatrice e Visso. Quest’ultimo è stato il terremoto di maggiore intensità a colpire l’Italia dal 1980 ed il tremore è stato avvertito in quasi tutto il Paese. Nel complesso, ci sono state 299 vittime. Questa è stata l’ultima di una serie di terremoti disastrosi verificatisi in Italia negli ultimi anni. Il Paese è particolarmente soggetto al rischio sismico in quanto e situato in una zona in cui le placche continentali entrano in collisione ed il patrimonio edilizio è vulnerabile. Eppure, poco più dell’1% degli edifici residenziali è assicurato contro i terremoti. Come possono l’Italia ed i suoi abitanti prepararsi ad affrontare meglio gli eventi futuri?

Language Versions